Fabbrica Parlante

Tecnologie per la virtualizzazione dei sistemi e la gestione impiantistica avanzata

 

In un contesto di continuo approfondimento delle proprie competenze sui temi dello Smart Manufacturig e dell’Industry 4.0, TEST si sta impegnando nell’elaborazione di una soluzione in grado di innovare le logiche di funzionamento e i linguaggi di programmazione che finora hanno caratterizzato il settore dell’impiantistica “bordo macchina”.

L’intento principale del progetto è quello di introdurre nel settore dell’automazione industriale le tecnologie già diffuse e testate nel mondo dell’IT.

Ciò si concretizza attraverso lo studio e lo sviluppo di metodi e tecnologie per la virtualizzazione di sistemi di comando, controllo e gestione dell’impiantistica avanzata.

Grazie al contributo erogato dall’Unione Europea nell’ambito dei fondi POR FESR 2014 – 2020 misura 1.3.a pari € 44.216,40 sulla spesa totale ammessa di € 110.541,00, TEST mira a raggiungere i seguenti risultati specifici:

  • potenziare le competenze nel settore dell’Industry 4.0 e dell’IoT;
  • mettere a disposizione delle aziende del territorio le possibilità di sviluppo rese possibili dall’integrazione del mondo ICT e della produzione industriale;
  • favorire l’aumento della capacità produttiva e la riduzione dei costi attraverso il monitoraggio degli impianti, la manutenzione predittiva e soluzioni di collaboration e condivisione delle informazioni.
  • attivare delle partnership con altre aziende del territorio;
  • consolidare ed ampliare la struttura aziendale di TEST, anche attraverso la costituzione di una business unit dedicata o addirittura una startup.

Per la gestione di questo progetto, TEST può contare sulla propria esperienza nella gestione di progetti in ambito IT e sull’esperienza fatta in tema di efficientamento energetico dei datacenter e dei processi produttivi. Durante il biennio 2014-2015 ha sviluppato una soluzione per il monitoraggio dei consumi energetici degli impianti industriali che, attraverso la raccolta e l’analisi dei dati, permette di ottimizzare i consumi e di attribuire i costi dell’energia ad ogni singolo prodotto o commessa.

Attualmente è attiva nella impostazione di progetti su settori dell’elettronica e dell’area agro alimentare volti al monitoraggio del corretto utilizzo di strumenti ed apparecchiature industriali attraverso l’installazione di sensori e l’analisi dei dati.